Chi Siamo

Ci proponiamo al giudizio della comunità non con verità assolute, non con posizioni categoriche e preconcette, chiediamo il giudizio dei cittadini forti della consapevolezza che oggi la scelta non riguarda il vecchio o il nuovo, il già visto o lo sconosciuto.
Oggi la scelta non riguarda vecchi personalismi e storiche contrapposizioni, riguarda semplicemente il futuro con le capacità e le competenze che possono essere messe in campo per trasformarlo in una concreta e condivisa realtà, con la consapevolezza di chi comprende come oggi la necessita delle amministrazioni locali sia duplice: disporre di un largo consenso che si trasforma in sostegno quotidiano e poter contare su qualificate competenze professionali ed amministrative.

Ci proponiamo per affermare il principio di solidarietà, i diritti dei cittadini e per il superamento degli squilibri economici, sociali, civili e culturali.

Abbiamo la determinazione di voler rappresentare un visibile cambiamento nei modi, nei tempi, nelle prospettive; la casa comunale non è un luogo di rivincite, non è uno strumento da agitare contro gli avversari, non è una specie di castello nel quale rinchiudersi solo con gli amici, non è un trofeo.

Tutti i Candidati che in futuro vorranno affrontare il percorso politico saranno:

1)  incensurati,
2)  non hanno processi pendenti e non ne hanno mai avuti
3)  non hanno tessere di partito non fanno politica per professione
4)  non hanno mai ricoperto cariche istituzionali si impegnano ad espletare al massimo 2 mandati elettorali
5)  si impegnano ad applicare la massima trasparenza nell’uso di qualsiasi fondo pubblico avuto per svolgere l’incarico che ricoprono (es. rimborsi spese, spese d’ufficio, ecc.)
6)  si impegnano a svolgere con regolarità e serietà il mandato conferitogli dai cittadini rifiuteranno i doppi incarichi elettivi.
Rimetteranno il mandato ogni 6 mesi decidono on-line con i simpatizzanti le decisioni da prendere in Consiglio comunale portano avanti le idee del movimento e non le proprie;
l’eletto rappresenta gli elettori e non se stesso avranno il vincolo del gettone di presenza alla effettiva partecipazione almeno al 75% della seduta, per evitare il fenomeno del “firmo e vado via”
si impegnano ad una maggiore diffusione dell’elenco di tutti i consulenti del Comune con i relativi compensi verificano l’effettiva utilità di ciascuna società e fondazione partecipata per evitare il fenomeno del clientelismo o della moltiplicazione delle poltrone.